Pagine

giovedì 2 giugno 2011

Dio dammi la forza di fare delle vere domande

Prof, ma perchè Dio non risponde alle nostre domande?
La mia alunna ha ragione. Tante volte Dio sembra non rispondere alle nostre richieste. Un parente malato, una situazione difficile a casa; noi chiediamo e Dio sembra restare indifferente. Per chi ha fede non è così. La fede si gioca proprio su questo apparente silenzio di Dio. E' come sulla croce: Gesù non risponde alle provocazioni, ma quel silenzio parla. Eccome! Tanto che il centurione riconoscerà in quel crocifisso il Figlio di Dio.
Vi lascio un bellissimo paragrafo tratta da La Notte dello scrittore ebreo Elie Wiesel.

"L'uomo si eleva verso Dio per mezzo delle domande che gli pone. Ecco il vero dialogo: l'uomo interroga e Dio risponde. Ma le sue risposte non si comprendono, non si possono comprendere perchè vengono dal fondo dell'anima e vi rimangono fino alla morte. Le vere risposte, Eliezer, tu non le troverai che in te. Domandai allora a Mosheh: E tu, perchè preghi? Mi rispose: Prego Dio di darmi la forza di potergli fare delle vere domande".

Probabilmente questo testo è adatto più per noi grandi, ma invito i giovani e giovanissimi a riflettere sull'ultima frase. Non sono importanti le risposte, ma le domande.Che cosa chiedo alla vita? Su quali valori voglio costruirla? Cosa conta di più? Quando la domanda è vera, anche la risposta lo è, e dal fondo dell'anima arriva al nostro cuore e alla mente.

Nessun commento:

Posta un commento