Pagine

martedì 19 febbraio 2013

Per comprendere il concetto di "ispirazione"

Per i credenti la Bibbia è sì "Parola di Dio", ma anche "parola umana". Cosa significa? Significa che Dio non si è sostituito agli autori materiali della Bibbia, ma li ha accompagnati, illuminati, affinché potessero giungere alle giuste intuizioni e la loro volontà potesse conformarsi a quella di Dio.
Chi studia la Bibbia riesce infatti a cogliere la personalità dei diversi autori, a rendersi conto se un libro è stato scritto da un' unica "penna" o se vi hanno messo mano più persone, se un testo è molto antico o più vicino all'epoca di Gesù. I credenti, sia ebrei che cristiani, ritengono che in ogni caso Dio ha garantito la sua "assistenza". Questo particolare aiuto di Dio, profondamente rispettoso della personalità dei diversi autori, è chiamato "ispirazione". Vediamo cosa dice la Dei verbum, una delle Costituzioni del Concilio Vaticano II, proprio sul concetto di ispirazione. Provate a completare il testo.

Nessun commento:

Posta un commento

Ti potrebbero interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...