Pagine

venerdì 17 maggio 2013

Ciò che ci rende veramente umani è il cuore

Henry J.M. Nouwen era un sacerdote e scrittore olandese che, dopo aver insegnato in prestigiose università in diverse parti del mondo, accettò di trasferirsi a l'Arche Daybreak, vicino a Toronto, in una casa con 6 persone diversamente abili e tre assistenti.
Vi lascio alcune righe che raccontano la sua esperienza, in particolare le riflessioni su Adam, un ragazzo ospite della comunità, che non era in grado parlare, di vestirsi, di camminare e mangiare da solo.

 "La presenza di Adam continua a ripetermi che ciò che ci rende umani non è la nostra mente ma il nostro cuore, non la nostra capacità di pensare ma la nostra capacità di amare. Adam è pienamente umano, perché tutto cuore. Adam è il più debole di tutti noi, ma è senz'altro il legame più forte fra tutti noi. Grazie ad Adam c'è sempre qualcuno in casa; grazie ad Adam c'è un ritmo tranquillo nella casa; grazie ad Adam ci sono momenti di silenzio; grazie ad Adam ci sono sempre parole di affetto, gentilezza e tenerezza; grazie ad Adam ci sono pazienza e sopportazione; grazie ad Adam ci sono sorrisi e lacrime che tutti vedono....sì, grazie ad Adam c'è pace tra noi. Proprio là dove siamo più deboli è nascosta la pace che non è di questo mondo".


Nessun commento:

Posta un commento

Ti potrebbero interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...