Pagine

venerdì 23 febbraio 2018

L'errore come un nuovo inizio

Quanto volte vi ho detto che non dobbiamo avere paura degli errori?
Concluse la verifiche (mi riferisco a quelle fatte online) siete sempre più interessati al voto preso che non a capire gli eventuali errori fatti. Io immancabilmente vi invito a rivedere le risposte giuste e quelle sbagliate e sottolineo sempre come sia importante capire il perché degli errori (poca attenzione in classe? fretta di concludere? argomento complicato o sottovalutato?).
Vi dico sempre che l'atteggiamento giusto di fronte ad un errore è quello di affrontarlo, di mettervisi di fronte per capire, di accettare che è possibile sbagliare e che lo sbaglio può rappresentare un nuovo inizio. Agli errori si può rimediare se si ha un atteggiamento umile e disponibile.
Nello stesso tempo, da insegnante io devo cercare di capire il vostro errore che può essere frutto anche di un approccio originale che non posso liquidare in tutta fretta con aria di rimprovero o di sufficienza.
In questo video la goffaggine e l'inesperienza del bambino diventa persino occasione per scoprire un modo nuovo di fare le cose. Della serie "non tutti i mali/errori vengono per nuocere".
Allora coraggio! Che gli errori ci servano per rimboccarci le maniche e ricominciare il cammino. Però, mi raccomando: "errare è umano, ma perseverare è diabolico". 😊

Nessun commento:

Posta un commento