Pagine

sabato 29 aprile 2017

Come i credenti dovrebbero abitare il mondo

Dal viaggio del Papa in Egitto alcune frasi, tratte dai suoi discorsi, che possono aiutarci a capire come i cristiani, e tutti quelli che si professano credenti, dovrebbero abitare il mondo.

"Dio gradisce solo la fede professata con la vita, perché l`unico estremismo ammesso per i credenti è quello della carità! Qualsiasi altro estremismo non viene da Dio e non piace a Lui!"

"La fede vera è quella che ci rende più caritatevoli, più misericordiosi, più onesti e più umani; è quella che anima i cuori per portarli ad amare tutti gratuitamente, senza distinzione e senza preferenze; è quella che ci porta a vedere nell'altro non un nemico da sconfiggere, ma un fratello da amare, da servire e da aiutare; è quella che ci porta a diffondere, a difendere e a vivere la cultura dell`incontro, del dialogo, del rispetto e della fratellanza; ci porta al coraggio di perdonare chi ci offende, di dare una mano a chi è caduto; a vestire chi è nudo, a sfamare l`affamato, a visitare il carcerato, ad aiutare l`orfano, a dar da bere all'assetato, a soccorrere l`anziano e il bisognoso. La vera fede è quella che ci porta a proteggere i diritti degli altri, con la stessa forza e con lo stesso entusiasmo con cui difendiamo i nostri. In realtà, più si cresce nella fede e nella conoscenza, più si cresce nell'umiltà e nella consapevolezza di essere piccoli".

domenica 23 aprile 2017

Le attività previste per il percorso della classe prima

In un post precedente (clicca qui) ho presentato l'ultimo percorso dell'anno per la classe prima media. In questo post presento nel dettaglio le attività previste.

mercoledì 19 aprile 2017

Per i miei alunni del Liceo Sportivo: una bacheca per avere chiaro l'ultimo percorso di apprendimento

Come integrazione dei post del 30 marzo (classi secondo e terzo; classe prima) vi propongo tre bacheche create con linoit che possono aiutarvi ad avere ancora più chiare le finalità del lavoro proposto. CLASSE PRIMA CLASSE SECONDA CLASSE TERZA

lunedì 10 aprile 2017

Il compito sulla libertà e la check list

Immaginavo il disorientamento di alcuni di voi, cari alunni di terza, di fronte al compito sulla libertà. E così è stato. Non è facile organizzarsi da soli, soprattutto quando si è abituati ad avere tutto pronto e a non assumersi responsabilità. Il confronto in classe che era stato proposto doveva servire a chiarirsi le idee, a porsi domande, ad ascoltare le proposte, anche dei compagni. Ovviamente questo richiede il rispetto di alcune regole, come ascoltare chi parla, contribuire con le proprie riflessioni e proposte, avere un atteggiamento serio e responsabile. E così non è stato. Non per tutti, ovviamente. Certo che la libertà è una rovina, specialmente quando diventa la scusa per fare solo quello che ci pare! Giustamente, alcuni di voi hanno evidenziato che le regole servono. Sono utili perché ci proteggono e ci impediscono di far del male agli altri. Le regole servono, quindi, anche per gestire liberamente l'attività che vi ho proposto. Sarete voi a stabilire se lavorare in gruppi o individualmente, ma dovete avere in testa alcune idee chiare. Per questo vi ho preparato una check list, cioè una lista delle cose da fare o delle cose di cui potete aver bisogno. Non è possibile gestirsi autonomamente e liberamente se non è chiaro l'obiettivo. La libertà richiede senso, altrimenti è solo anarchia, capriccio, girare a vuoto senza concludere nulla.
O meglio, come dice una vostra compagna, con il rischio di farvi del male o di fare del male agli altri (da un punto di vista didattico, in questo caso).
Meditate, gente! Meditate!
Ecco a voi la check list.

sabato 8 aprile 2017

Le novità da ircprof

Vi propongo di dare un'occhiata all'altro spazio online che curo ormai da diversi anni. Nello Spazio di profrel (ircprof.altervista.org) ho inserito nuovi giochi e attività.
Cliccando sulle immagini dei mesi verrete indirizzati alle attività in questione.






Ti potrebbero interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...