Post

Abbasso le bugie, viva la sincerità

Immagine
Chi non si ricorda di Pinocchio? Del suo naso, che cresceva a dismisura ogni volta che diceva una
bugia? Anche se burattino, Pinocchio aveva in sé una tra le caratteristiche umane che  rende l'uomo diverso dagli animali e da Dio stesso, del quale, come dice la Bibbia è creato a sua immagine. La caratteristica di cui parlo è la capacità di dire bugie, di mentire, proprio come Pinocchio.
L’uomo è infatti l’unico essere capace di menzogna.
Per parlare di verità e menzogna prendo in prestito alcuni passaggi da Sinceri si può tornare, di Luigino Bruni in Avvenire del 31/05/2020.
La possibilità di parole senza verità è qualcosa di talmente umano che non la possiede neanche Dio. È questo uno dei paradossi dell’umanesimo biblico (e in genere di molte religioni): la menzogna è qualcosa che l’uomo possiede e Dio no. Un 'di meno' che diventa una specie di 'di più'.
Dio non sa mentire, l’uomo e la donna sì. Sta anche qui la forza seducente del peccato: non pecchiamo solo '…

Il mio saluto ai ragazzi delle medie

Rivolgo il mio pensiero ai ragazzi con i quali ci stiamo per salutare, con la speranza di poterci rivedere a settembre tutti più riposati e fiduciosi per il futuro. Ho scelto alcune frasi di papa Francesco che saranno consegnate in modo casuale (ma al caso io non credo più di tanto) ad ognuno di loro. Ogni ragazzo farà girare la ruota e il numero che uscirà corrisponderà alla "sua" frase.
Volete provare anche voi? Girate la ruota e cercate la vostra frase.
e trovate la frase che corrisponde al numero uscitoDocumento di Microsoft Office incorporato, con tecnologia Office.

Saluti al V Liceo

Il mio saluto ai ragazzi del Quinto, ripercorrendo un anno di scuola.

Il racconto di un anno con il primo liceo

Immagine

L'uomo raccontato dalla religione

Immagine
Nel giorno in cui, oggi, è promossa una preghiera globale per chiedere a Dio “preghiere e suppliche” per porre fine alla pandemia di COVID-19, posto il percorso di apprendimento pensato per il primo liceo Scienze Umane. Con l'obiettivo di mantenere il dialogo educativo a distanza, soprattutto per le volte che non ci vedevamo in meet,ho preparato per i ragazzi un wakelet e altro materiale che inserisco qui. Per il wakelet cliccare sulla prima immagine. 

Aggiungo altre immagini che aiutano a ricostruire il percorso.




La riprogettazione per le classi terze: Prendere posizione

Immagine
La proposta didattica del periodo pre-covid è stata riadattata per le classi terze in questo modo. Cliccando qui, si accede alla prima parte del lavoro. Cliccando invece qui, si passa alla seconda parte.


Il lavoro riprogettato per le seconde medie

Immagine
Anche i meno attenti avranno senz'altro sentito parlare di DaD, cioè Didattica a Distanza. Vorrei che più che a distanza questa fosse una didattica di prossimità, nel senso che facesse sentire agli alunni che teniamo a loro e che ci mancano, ma so che non è stato facile garantire equilibrio tra le esigenze che sono tipiche della scuola e il clima emotivo che non è certamente favorevole. Se non ci fosse stata però la mobilitazione dei docenti che, anche a dispetto dell'età o delle attitudini personali, si sono messi in gioco, i nostri studenti non avrebbe avuto nulla in alternativa. Che i genitori abbiano pazienza e siano indulgenti verso i docenti e che i proff ne abbiano altrettanta verso gli alunni e le famiglie.
Anch'io come tutti i colleghi, di religione e non, ho cercato di adattare il lavoro alla nuova situazione. Già avevo postato qualcosa per le prime, ora è la volta delle classi seconde.
Cliccando sull'immagine potete seguire come ho reimpostato quanto già ave…

Abbiamo visto cose.....

Immagine
Il replicante Roy Batty, nel film di fantascienza Blade Runner del 1982, diceva: «I've seen things you people wouldn't believe...».
Nella lunga Quaresima di questo 2020, anche noi abbiamo visto cose che non avremmo mai immaginato di dover vedere.
Come ne usciremo? Io vorrei che custodissimo queste immagini, non per continuare a farci del male o per una sorta di compiacimento dello straordinario o del macabro, ma per ricordarci che la vita va apprezzata, che la superficialità va bandita in ogni dove, che "tutto andrà bene" se saremo capaci di fare squadra e di non lasciarci guidare dall'orgoglio e dalla superbia.
Papa Francesco lo ha detto e lo sta dicendo in tutte le salse, che il mondo deve riscoprire la solidarietà, l'attenzione per i bisognosi, la cura della Terra.
Vi lascio un suo pensiero, tratto dal momento di preghiera per l'umanità tenutosi in una piazza san Pietro terribilmente vuota, ma straordinariamente piena del palpitare dei cuori di tantiss…

Il lavoro con le classi prime al tempo del covid

Immagine
In questo tempo che mai avremmo immaginato di dover vivere, come ben sapete la scuola sta andando avanti. Gli insegnanti le stanno provando un po' tutte per mantenere il dialogo educativo e formativo. Certo, piattaforme ed altro non possono sostituire l'incontro con gli studenti che è fatto di prossimità, di sguardi (anche sbadigli), alzate di mano, interventi che si sovrappongo....... Ma questo è il momento che ci tocca e cerchiamo di viverlo con responsabilità ma anche passione.
Allego a questo post una modalità che sto usando per incontrare le classi. Con Wakelet (strumento per la content curation) sto cercando di "riagganciare" gli studenti di prima media nel percorso didattico iniziato prima della "quarantena" e di continuare il nostro viaggio nella conoscenza. Ecco il link per accedere
https://wke.lt/w/s/gSdON7


Coronart: un concorso per essere più forti del virus

Immagine
L'iniziativa promossa dal nostro Vescovo Francesco Massara della Diocesi di Camerino - San Severino Marche


La locandina dell'iniziativa.

Cari studenti, mi piacerebbe se foste in tanti ad aderire. 💁‍♀