Post

Religioni e regole: una presentazione in ppt

Sperando di contribuire al ripasso degli alunni di classe terza, inserisco un presentazione che sintetizza alcuni aspetti affrontati.

Brigida, Caterina, Edith: proposta didattica

Giovanni Paolo II volle queste tre donne compatrone d'Europa insieme a Benedetto da Norcia e ai fratelli Cirillo e Metodio. Già in un altro post (vedi qui) accennavo brevemente alla loro storia. L'attività che voglio proporre agli alunni del primo Liceo Scienze Umane è quella di scoprire la vita e le scelte di queste donne, nonché i motivi che spinsero Giovanni Paolo II a sceglierle come compatrone d'Europa (vedere qui), costruendo una sorta di carta d'identità che contenga le seguenti informazioni:
- Background (contesto storico, geografico, sociale)
- Principali eventi e risposte
- Sviluppo: problema, obiettivo, risultato
- Interazioni memorabili: citazione, azione, interazioni
- Impressione personale



E adesso? un messaggio alle classi terze

Sabato scorso abbiamo concluso le iniziative legate all'Orientamento con un evento che ha visto coinvolti voi e i vostri genitori. Mentre ci salutavamo, alcuni  mi hanno chiesto: E adesso prof?
Vi lascio un video che si ispira alle ultime parole del libro "va' dove ti porta il cuore" di Susanna Tamaro. Credo che, a questo punto, non resti che fare così. ☺️

Per le classi prime: In viaggio. Aprirsi ai cambiamenti

Immagine
Vi ricordate la trepidazione nell'ingresso in questo nuovo mondo che è la scuola media? Cominciava per voi e per me un viaggio da fare insieme per tre anni. Saranno anni di profondi cambiamenti, di conquiste, di crescita. Per questo ho pensato ad una proposta didattica che avesse come sfondo il tema del viaggio, che ci chiede di allargare i nostri orizzonti, di aprirci a ciò che è diverso, di confrontarci con l'insolito ed anche l'imprevisto. In fondo, sarà così anche per questi anni alla scuola media.
Il nostro percorso si articolerà in due tappe: nella prima tappa parleremo di viaggi, sfide e cambiamenti alla luce di alcune storie tratte dalla Bibbia; la seconda parte ci chiederà, come in genere accade per ogni viaggio, di allargare i nostri "orizzonti", perché vi verrà proposto di confrontarvi con le emozioni che accompagnano i cambiamenti e di riflettere sul coraggio che ci vuole per fare scelte che ci aiutino ad uscire dal nostro egoismo e da una vita comod…

Metti Dio al primo posto

Immagine
Un famoso attore invita a guardare alla propria vita in una prospettiva diversa.

Discorso di Denzel Washington tenuto in occasione della consegna dei diplomi di laurea a 247 studenti della Dillard University di New Orleans (Louisiana, Stati Uniti). Alcuni punti chiave. “Numero uno: mettete Dio al primo posto”, ha detto loro. “Mettete Dio al primo posto in tutto ciò che che fate”.   “Tutto ciò che ho è per grazia di Dio. È un dono”, ha riconosciuto l'attore. “Ho tenuto Dio nella mia vita e questo mi ha mantenuto umile. Non sono rimasto sempre accanto a lui, ma lui è rimasto sempre accanto a me. State vicini a Dio, in tutto ciò che fate. Se pensate di voler fare quello che pensate abbia fatto io, allora fate quello che ho fatto: state vicini a Dio”.  Washington ha offerto ai laureati altri due consigli.  “Numero due”: “vivete una sola volta, e allora fate ciò che vi appassiona, cogliete le opportunità a livello professionale, non abbiate paura di fallire”.  “Non abbiate paura di u…

il cristianesimo è verità, così percepisco l’amore di Dio

Immagine
Dall'intervista di Famiglia Cristiana a Eugenio Campagna rivelazione del talent show X Factor.

Dalla selezione delle canzoni scelte per X Factor, sembra che lei non disdegni i temi delicati, come la depressione, la dipendenza da farmaci, i disturbi alimentari…
 «In una recente canzone, Luca Carboni diceva che non si può parlare della morte in una canzone pop. Ha ragione: anche se suona assurdo, è difficile affrontare certi temi quando ci si rivolge a un pubblico mainstream… Al massimo si canta la sofferenza per essere stati lasciati. Ecco, personalmente mi piacerebbe andare un po’ più a fondo, esplorare meglio la vita in tutte le sue emozioni. Lo farei con leggerezza, di certo senza propormi come guida spirituale o mental coach!»
Si terrà dunque alla larga da testi espliciti sulla fede?
 «Il cristianesimo non è nient’ altro che la verità. Non a caso ci sono delle canzoni, scritte da atei, che sono profondamente cristiane. In famiglia sono sempre stato visto come quello “bravo” che v…

Consentitemi di fare il meglio che posso

Immagine
Un messaggio ai miei studenti (quelli più grandi), in occasione del prossimo, ormai vicinissimo, ritorno a scuola.

Per favore, non vanificate il tempo e la fatica che abbiamo impiegato insieme - voi ad imparare, io ad insegnare.
Permettetemi di mettere a disposizione di tutti voi quello che ho acquisito nei miei anni di studio e di esperienze.
Date modo anche a me, attraverso le vostre domande, i vostri commenti e provocazioni, di imparare ancora.
Non avvilite me e voi stessi con i pregiudizi e i calcoli utilitaristici, della serie "tanto il voto di religione non fa media".
Non abbiate paura di riconoscere il mio talento. Tutti noi ne abbiamo almeno uno. Riconosciamolo. Non mutiliamolo.
Insomma, consentitemi di fare il meglio che posso.

Per tutto il mondo risuona un solo grido, che esce dal cuore dell’artista: consentitemi di fare il meglio che posso.”
K.Blixen, Il pranzo di Babette

Agli alunni: auguri per il nuovo anno

Immagine
Lo so. Sono provocatoria, perché le parole che seguiranno (che non sono le mie, ma di Enrico Galiano, un prof) non possono lasciare indifferenti.
Anzi, un moto di stizza o di disappunto potrebbe venirvi su spontaneo. Se avrete però la forza e il coraggio di leggere con attenzione questi auguri particolari, troverete che sono gli auguri più sinceri che potevate ricevere, rispetto alle tante "furbate" che vi vengono augurate.

Cari ragazzi, vi auguro che il 2020 sia difficile.
Sì, avete letto bene.
Non vi auguro di stare sempre bene, di essere sempre sereni, di vivere in totale tranquillità.
Alla vostra età, a sedici, diciassette anni, vivere sempre in tranquillità spesso vuol dire solo una cosa: non vivere. Al massimo, sopravvivere.
Per cui vi auguro tempeste, non sole battente.
Vi auguro vento contrario, non discese.
Vi auguro di andare a sbattere contro muri duri come non ne avete visti mai.
Vi auguro di beccarvi sul cammino ostacoli più alti di voi.
Vi auguro nemici, di que…

Il dono vero del Natale

Immagine
Dall'Omelia di Papa Francesco nella notte di questo Natale 2019.

Ecco il dono che troviamo a Natale: scopriamo con stupore che il Signore è tutta la gratuità possibile, tutta la tenerezza possibile.
La sua gloria non ci abbaglia, la sua presenza non ci spaventa.
Nasce povero di tutto, per conquistarci con la ricchezza del suo amore.
E' apparsa la grazia di Dio.
Grazia è sinonimo di bellezza.
Stanotte, nella bellezza dell'amore di Dio, riscopriamo pure la nostra bellezza, perché siamo gli amati da Dio.
Nel bene e nel male, nella salute e nella malattia, felici o tristi, ai suoi occhi appariamo belli: non per quel che facciamo, ma per quello che siamo. c'è in noi una bellezza indelebile, intangibile, una bellezza insopprimibile che è il nucleo del nostro essere.
Oggi Dio ce lo ricorda, prendendo con amore la nostra umanità e facendola sua, "sposandola" per sempre.

Raccontare la dislessia con una canzone

Lorenzo Baglioni - L'arome Secco Sè (Official Music Video w/Lyrics)"L'arome Secco Sè" è il mio nuovo singolo, in collaborazione con AID (Associazione Italiana Dislessia). Tutto il ricavato della vendita della canzone verrà destinato ai progetto di AID a favore dei ragazzi con disturbi specifici dell'apprendimento per cui fatevi sotto! (Testo sotto/English Translation below) Spotify (L'arome secco sè) ▶ https://open.spotify.com/album/1gARpz9T7vaeeBuNnu4AkO?si=aCwh2VBPTCSU_0aueLig5g iTunes (L'arome secco sè) ▶ https://itunes.apple.com/it/album/larome-secco-s%C3%A8/1453201565?i=1453201567 Iscrivetevi al canale!