Pagine

martedì 30 dicembre 2014

Alla ricerca del Natale vero

Alcune frasi per ritrovare il senso del Natale.
«La festa della nascita del Salvatore è nella sua vera essenza tutt'altro che un evento sereno. Pensate. Dio assume la forma umana e per lui c’è spazio e calore solo in un’umile mangiatoia. Poi, quando la notizia in qualche modo trapela, la prima reazione del potente di turno è la strage degli innocenti, che innesca la fuga in Egitto. Dio si presenta bambino, debole e povero, perseguitato e profugo, in pratica incamminato fin dall'inizio su quella via della croce che avrà il suo culmine sul Golgota. E non è un caso che il giorno dopo Natale la Chiesa ponga la memoria liturgica del primo martire, Santo Stefano, quasi a mettere subito le cose in chiaro: il martirio - cioè la testimonianza estrema fino al dono disarmato della vita - è l’altra faccia della medaglia rispetto alla professione di fede nel 'Dio con noi'» (Mimmo Muolo, nell'editoriale di Avvenire del 27 dicembre 2014).
Il Natale, quello vero, non ha nulla a che fare con le vetrine addobbate e la corsa al regalo, ma è l'invito ad accogliere, ogni giorno, l'azione di Dio in noi, affinché "tolga la durezza dai cuori di tanti uomini e donne immersi nella mondanità e nell'indifferenza, nella globalizzazione dell’indifferenza" (papa Francesco nel Messaggio di Natale 2014).



Nessun commento:

Posta un commento