Pagine

giovedì 18 agosto 2011

La forza del perdono

A Pietro che gli domandava quante volte si deve perdonare, Gesù risponde 70 volte 7, ovvero sempre. Esigente Gesù, vero? Eppure la nostra umanità si arricchisce nella capacità di perdono. Pensate, liberi dall'odio e dal desiderio di vendetta, aperti all'amore che tutto sopporta, perdona....(ricordate l'Inno alla Carità?).
MI ha colpito molto la testimonianza di una donna a cui hanno ucciso il figlio. La reazione spropositata di un altro ragazzo se l'è portato via, ma questa madre non piange solo il figlio che non c'è più, ma anche il suo assassino. La signora Carolina, questo il suo nome, dice:
«Me l’ha portato via per sempre. Ma anche lui si è rovinato la vita. Mi dispiace per lui, per tutto quello che dovrà sopportare e superare. E pen­so ai suoi genitori. Sono certa che non voleva uccidere mio figlio e spe­ro che questa vicenda sia di esempio per altri ragazzi. Bisogna mettere da parte l’odio perché la vita va rispet­tata da parte di tutti». Non è arrabbiata questa donna che si appoggia alla sua fede, tanto da aggiungere:
«Non ho bisogno di per­donare chi ha ucciso mio figlio – di­ce – perché non ho mai pensato di o­diarlo».
Riuscire ad azzerare il male ricevuto, questo è il perdono. Questa è l'unica logica in un mondo che pare aver smarrito il senso, tanto da dare la morte nella banalità di un'incomprensione.



Nessun commento:

Posta un commento