Pagine

giovedì 21 maggio 2009

La Bibbia a scuola


Gli alunni della classe 1^B dell'IC "N. Strampelli" hanno realizzato presentazioni in pps sulla Bibbia.
E' stata proposta questa unità formativa non solo per avere una buona informazione generale sulla Bibbia, ma anche per capire perchè questo libro è così importante per i credenti e i non credenti. Effettivamente la Bibbia è essenziale sia per la cultura religiosa che per capire buona parte della nostra cultura letteraria e artistica. Conoscere la Bibbia, come ha detto mons. Ravasi, significa "conoscere il grande codice della nostra cultura e riuscire a capire la nostra identità".
La conoscenza della Bibbia è anche alla base di un progetto che si chiama Bibbia Educational che ha coinvolto, per il momento, alcuni istituti scolastici del Lazio e della Lombardia, con lo scopo di permettere ai ragazzi di differenti religioni di conoscersi meglio, attraverso percorsi didattici multidisciplinari e interreligiosi tra Cristianesimo, Ebraismo ed Islamismo. Il dialogo e l'incontro tra culture e religioni differenti può infatti trovare nella Bibbia un valido supporto. Contro i fanatismi e l'integralismo l'unico vaccino possibile è la conoscenza.