Pagine

sabato 6 febbraio 2010

Il grande raduno della religione induista

Mentre cercavo del materiale da proporre alle classi seconde come ricerca sui gesti, i luoghi, i riti attraverso i quali gli uomini cercano di entrare in comunicazione con il divino, mi imbatto in una notizia che, in sintesi, dice questo: i pellegrini indù si sono lamentati delle acque troppo inquinate del Gange, in cui in questi giorni si stanno immergendo per il rito di purificazione legato alla festa di Maha Kumba Mela, che dovrebbe terminare alla fine del mese di febbraio.
Conoscevo l'importanza del fiume Gange e del bagno di purificazione praticato dai fedeli indù, ma di questa festa non avevo mai sentito parlare. Girando in Internet, scopro invece che, addirittura, diverse agenzie di viaggio hanno organizzatto per quest'anno itinerari in India per assistere agli eventi legati a questa festa. Perchè Maha Kumba Mela è un raduno spirituale che si tiene una volta ogni 12 anni. E' quindi un evento straordinario. Sono gli astrologi a stabilire il giusto periodo in cui celebrarlo, perchè la cerimonia deve  avere luogo solo quando Giove entra in Acquario e il sole
entra in Ariete.

Con un simile allineamento planetario, infatti, si creerebbero le condizioni ideali per una perfetta meditazione e concentrazione. Nel corso della grande cerimonia sacra migliaia di yogin, sadu e asceti, confluiscono dai loro eremi nella giungla verso le acque del fiume Gange, nei pressi del quale, per numerosi giorni e notti, si soffermano compiendo meditazioni e sacri riti. Gli indù credono che durante una Kumbha Mela chiunque si bagna, con atteggiamento profondamente devozionale, nelle acque del Gange possa lavare dalla propria anima tutti i residui del proprio Karma (Azioni) e liberarsi dal ciclo delle nascite e rinascite.

Nessun commento:

Posta un commento

Ti potrebbero interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...