Trovare la fede nel dolore

Di fronte al male e al dolore rimaniamo interdetti, spaventati. Per non parlare del dolore degli innocenti che viviamo come una provocazione alla nostra fede.

"Quando capisci che la vita ti è donata, non puoi che iniziare a prenderla sul serio e donarla a tua volta. (...) Il vero miracolo per me è aver sperimentato che, perfino in un evento drammatico e profondamente ingiusto, dove la malvagità dell'uomo dispiega tutta la sua forza devastatrice, è possibile incontrare l'amore di Dio, rinnovare la fede e rafforzare la speranza. Vorrei che a ognuno fosse concessa la mia stessa esperienza, che si potesse riconciliare con la propria storia e vivere finalmente in pace".
Ho letto queste belle parole in un'intervista a Carlo Dionedi, sopravvissuto alla strage di Bologna, che in quell'evento così drammatico ha ritrovato la fede. Una bella tesimonianza, che vale più di tante parole.
Per saperne di più, cliccate qui.

Commenti

Post popolari in questo blog

La Bibbia e la luna

Classe prima: Chi sono, chi siamo. Riconoscere la propria unicità e aprirsi agli altri.

Il mio saluto ai ragazzi di terza media