Pagine

mercoledì 16 maggio 2012

I miracoli di Gesù

La parola "miracolo" viene da mirari (meravigliarsi) e significa «una cosa meravigliosa», che desta stupore. I termini usati dagli evangelisti per indicare ciò che noi chiamiamo miracolo sono tre:
i Sinottici (Matteo, Marco e Luca) usano l'espressione «atti di potenza» (dynameis) mentre il Vangelo di Giovanni utilizza i termini «segni» (semeia) e «opere» (erga).
I miracoli sono talmente inseriti nella trama della vita e dell'azione di Gesù che risulta difficile ritenere che siano stati inventati e attribuitigli successivamente; senza i miracoli infatti non si spiegherebbero l'ammirazione e l'entusiasmo che Gesù suscitò nella Galilea fin dall'inizio della sua predicazione.
Anche i miracoli, come le parabole, si collegano al centro della predicazione di Gesù, cioè il Regno di Dio che viene. Attraverso i miracoli, infatti, egli mostra che nella sua persona e nei suoi interventi il Regno di Dio è presente.
Vi lascio questo video che ci aiuta a capire il significato dei miracoli.

Cliccate sui titoli per vedere alcuni miracoli a cartoni animati.
Le nozze di Cana
La pesca miracolosa - il lebbroso
Il paralitico
La tempesta sedata

Nessun commento:

Posta un commento

Ti potrebbero interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...