Pagine

giovedì 1 settembre 2011

A scuola un'ora dopo e la pagella migliora

Leggete qui:
"Svegliarsi presto per gli adolescenti è una gran faticaccia. Ma non è solo questione di pigrizia: più di uno studio scientifico ha dimostrato che l’orologio biologico dei ragazzi gira in ritardo di almeno un’ora o due rispetto a quello dei bambini e degli adulti. Colpa della melatonina – l’ormone che regola l’alternanza di veglia e sonno – che entra in azione in ritardo. Forte dei dati scientifici, Paul Kelly – preside della Monkseaton School di Tyneside, nel nord dell’Inghilterra – ha messo in atto un esperimento senza precedenti: per tutto lo scorso anno scolastico ha posticipato di un’ora l’inizio delle lezioni, consentendo ai ragazzi di entrare in classe alle dieci. La cosa non è piaciuta a tutti ma il preside – accusato di eccessiva indulgenza verso la pigrizia dei suoi alunni e di grande stravaganza – ha ottenuto risultati straordinari: quei sessanta minuti di sonno in più hanno fruttato ottime pagelle, i voti migliori degli ultimi 40 anni. Alle nove del mattino, i ragazzi erano a malapena svegli – ha spiegato Kelly – e la loro capacità di concentrazione molto compromessa. È stato sufficiente lasciarli dormire a volontà per averli in classe riposati, vigili e pronti a imparare. Bastasse sempre così poco!" (FONTE: Popotus del 01 settembre 2011)
Interessante, vero?
Tra pochi giorni ricomincia la scuola. Allenatevi a risvegliarvi presto, ragazzi, perchè, per il momento, nessuno qui in Italia parla di posticipare l'orario di inizio delle lezioni. Ci vediamo il 12 alle ore 8 (forse con gli occhi ancora stropicciati per il sonno).

Nessun commento:

Posta un commento