Pagine

giovedì 17 febbraio 2011

Ma siamo sicuri che studiare fa male?

studio

Il nostro amico non ha certamente un buon rapporto con lo studio, eppure - questo vi stupirà - studiare fa bene alla salute.
Certo - direte voi - la prof non può dire diversamente. Eppure vi garantisco che non è un'invenzione dei professori, ma è quanto sostengono gli scienziati.
Ecco quanto ho letto in Popotus di giovedì 10 febbraio.
"Prima era solo un sospetto, oggi è una certezza: una mente allenata è una mente in salute. Le prove scientifiche arrivano da uno studio dell’IRCCS (una sigla che sta per Istituto di ricerca e di cura a carattere scientifico) Fondazione Santa Lucia, a Roma: l’ippocampo, l’area del cervello che svolge un ruolo fondamentale nei processi di memoria a lungo termine, è più compatta nelle persone che hanno un alto livello di studio. Già, perché la mente si allena studiando, migliorando le proprie conoscenze, facendo un lavoro che mette in moto il cervello, dedicandosi ad attività ricreative non banali: l’insieme di queste cose ha un effetto protettivo sulla nostra materia grigia. In pratica – questo dimostra la ricerca italiana – un individuo più impegnato mentalmente è in grado di creare una sorta di barriera che protegge il cervello dai danni legati al processo di invecchiamento, come accade – per esempio – con il morbo di Alzheimer. Lo studio e l’impegno permettono di accumulare un patrimonio mentale più consistente che poi viene eroso più lentamente. Studiare è un toccasana!".

Nessun commento:

Posta un commento

Ti potrebbero interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...