Pagine

lunedì 15 ottobre 2012

La parabola del figliol prodigo

Da "Preferisco il Paradiso", la parabola del Figliol prodigo.
Troviamo il testo in Lc 15, 11-32.

La parabola offre diversi spunti di lettura: dal comportamento del figlio minore a quello del figlio maggiore, per non parlare della figura del padre, che è al centro di tutta la storia.

Vi propongo solo alcune questioni su cui riflettere:

- Cosa cercava il figlio minore? dove pensava di trovarlo?
- Se aveste vissuto un'esperienza simile, cosa ne avreste ricavato?
- Quali potrebbero essere le parole-chiave della parabola?
- Questa parabola può dirci qualcosa sulla felicità?

1 commento:

  1. La parabola in oggetto è una delle più pregnanti della nostra storia.
    Ci sono di mezzo i sentimenti e le aspettative di un padre sul figlio; il senso di inadeguatezza (del figlio); l'invidia e il disappunto (del fratello); il senso di smarrimento; l'abbandono, la perdizione, il riscatto, il pentimento...e chissà quant'altro.
    Sulla felicità qui trovo la speranza sempre aperta di sperimentare la gioia del perdono.

    RispondiElimina