Pagine

lunedì 28 febbraio 2011

Mio fratello che guardi il mondo

Nel percorso di riflessione sul razzismo e l'intolleranza, vi ho presentato la canzone "Mio fratello che guardi il mondo" di Ivano Fossati. Ne abbiamo parlato insieme, siamo anche andati a vedere nel sito di Ellis Island i nomi dei tanti italiani che nei primi anni del 900 emigrarono in America.
Vi lascio, perchè così avete modo di rifletterci ulteriormente, un video con la canzone nell'interpretazione di Fiorella Mannoia e di Giorgia. Inserisco nel post anche il bellissimo testo.



Mio fratello che guardi il mondo
e il mondo non somiglia a te
mio fratello che guardi il cielo
e il cielo non ti guarda.

Se c'è una strada sotto il mare
prima o poi ci troverà
se non c'è strada dentro al cuore degli altri
prima o poi si traccerà.

Sono nato e ho lavorato in ogni paese
e ho difeso con fatica la mia dignità
Sono nato e sono morto in ogni paese
e ho camminato in ogni strada del mondo che vedi.

Mio fratello che guardi il mondo
e il mondo non somiglia a te
mio fratello che guardi il cielo
e il cielo non ti guarda.

Se c'è una strada sotto il mare
prima o poi ci troverà
se non c'è strada dentro al cuore degli altri
prima o poi si traccerà.


Nessun commento:

Posta un commento

Ti potrebbero interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...