Pagine

lunedì 5 ottobre 2009

A immagine di Dio

Con le classi prime ci siamo interrogati sull'idea di uomo e donna nella nostra società. Vincenti, belli, perfetti ... vi ricordate il post di qualche tempo fa?
Ci siamo quindi chiesti che cosa invece proponesse il cristianesimo e abbiamo incontrato i versetti della creazione dell'uomo, scritti nel primo capitolo del libro della Genesi.

"Dio creò l'uomo a sua immagine
a immagine di Dio lo creò;
maschio e femmina li creò.
Dio li benedisse (...)".
Gn 1, 27-28

Ogni essere umano è a immagine di Dio, non c'è ne è uno più somigliante e un altro di meno.
L'essere umano porta quindi in sè una dignità che nessuno può pretendere di non riconoscere. Non hanno alcun senso le discriminazioni che si basano sul colore della pelle, nè tanto meno si può giustificare la discriminazione nei confronti della donna.
Tutti gli esseri umani sono creati a immagine di Dio e sono stati benedetti.

Facciamo allora nostro il sogno di Martin Luther King che diceva:

"Ho il sogno che un giorno gli uomini si alzeranno in piedi e si renderanno conto che sono stati creati insieme per vivere come fratelli".


Per aiutarvi a ricordare i concetti di cui abbiamo parlato in classe ho preparato per voi un puzzle, a partire da un particolare molto significativo della creazione di Adamo, che si trova nella Cappella Sistina. Cliccando sull'immagine intera è possibile avviare il puzzle.

Nessun commento:

Posta un commento