Pagine

sabato 6 marzo 2010

Chi è in ritardo finisce a mensa


Un imprevisto può sempre capitare e di arrivare tardi in classe una volta ogni tanto succede a tutti. Ma se il ritardo è una costante, se ha alla base un atteggiamento superficiale e disattento o, peggio, maleducato allora bisogna intervenire. All’Istituto tecnico «Galileo Ferraris», a Savona, chi non arriva puntuale finisce in mensa: i ragazzi che accumulano sessanta minuti di ritardo altrettanti ne devono trascorrere nei refettori della Caritas diocesana dandosi da fare a servire in tavola, a sparecchiare e a lavare piatti e stoviglie. Dall’inizio dell’anno scolastico sono una trentina gli studenti che hanno sperimentato la punizione. E sono tutt’altro che scontenti, anzi gran parte di loro ha finito per appassionarsi all’opera di volontariato. In mensa, mai un ritardo!
FONTE: Popotus del 4 marzo 2010
 

Nessun commento:

Posta un commento