Pagine

sabato 2 ottobre 2010

Gli obiettivi del Millennio sono ancora lontani

Nel 2000 i Paesi ricchi avevano preso questa decisione: entro 15 anni si doveva risolvere il dramma del Sud del Mondo, straziato da fame, guerre, violenze e malattie. Erano stati individuati 8 traguardi fondamentali:

Eliminare la fame    1. Eliminare la povertà estrema e la fame
    Il traguardo: dimezzare, entro il 2015, la percentuale di persone che vivono con meno di un   dollaro al giorno e di persone che soffrono la fame.
    



istruzione primaria

    2. Raggiungere l’istruzione primaria universale
    Il traguardo: assicurare, entro il 2015, che in ogni luogo i bambini e le bambine siano in grado  di portare a termine un ciclo completo di istruzione primaria.



uguaglianza di genere    3. Promuovere l’uguaglianza di genere e l’empowerment delle donne
    Il traguardo: eliminare la disuguaglianza di genere nell’istruzione primaria e secondaria preferibilmente entro il 2005 e a tutti i livelli di istruzione entro il 2015.



mortalità infantile      4. Diminuire la mortalità infantile
      Il traguardo: ridurre di due terzi, entro il 2015, il tasso di mortalità infantile al di sotto dei cinque anni d’età.



salute materna             5. Migliorare la salute materna
    Il traguardo: ridurre di tre quarti, entro il 2015, il tasso di mortalità materna.
               




combattere malattie     6. Combattere l’HIV/AIDS, la malaria e le altre malattie
     Il traguardo: arrestare, entro il 2015, e invertire la tendenza alla diffusione dell’HIV/AIDS, della malaria e di altre malattie, quali la tubercolosi.




sostenibilità ambientale                  7. Assicurare la sostenibilità ambientale
     Il traguardo: integrare i principi di sviluppo sostenibile nelle politiche e nei programmi dei  paesi, arrestare la perdita delle risorse ambientali, dimezzare il numero di persone che non  hanno accesso all’acqua potabile.




sviluppo sostenibile      8. Sviluppare un partenariato globale per lo sviluppo sostenibile
     I 189 stati membri delle Nazioni Unite che nel 2000 hanno sottoscritto la Dichiarazione del Millennio si sono impegnati a costruire un partenariato per lo sviluppo sostenibile, attraverso politiche e azioni concrete volte ad eliminare la povertà: la cooperazione allo sviluppo, un commercio internazionale che risponda ai bisogni dei paesi poveri, la riduzione e la cancellazione del debito dei paesi più poveri, il trasferimento di tecnologie.
(fonte: Campagna delle Nazioni Unite per gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio - Italia)


Alla scadenza mancano ancora 4 anni e tre mesi, e i traguardi continuano ad essere lontani.
Il tempo stringe, e i poveri invece di diminuire aumentano. Nel 2009 erano ben 64 milioni in più dell'anno precedente. E alla fine di questo anno?

 Per saperne di più vai qui.

Nessun commento:

Posta un commento