Pagine

domenica 8 novembre 2009

Ecco la scuola eccellente


Dei bulli ci siamo proprio stufati. Non può essere che della scuola ci si interessi solo per quegli scalmati, capricciosi e bamboccioni che vengono chiamati bulli. La scuola è anche fatta di ragazze e ragazzi seri, che cercano di dare il meglio di loro stessi.
Nella  Sala dei Corazzieri al Quirinale, il Presidente Napolitano ha insignito dell'onorificenza di Alfieri del lavoro, 25 studenti delle scuole italiane, che nel quinquennio del loro percorso di studi hanno sempre avuto una media vicina al 10.
Questi ragazzi sono stati scelti fra i migliori indicati dai presidi delle scuole di tutta Italia - non più di uno per ogni scuola - partendo da precisi requisiti: qualifica di ottimo alla licenza media, almeno 8/10 di media per ciascun anno della scuola superiore e una votazione di 100/100 all’esame di Stato. Per il 2009 i dirigenti scolastici hanno segnalato 1.376 studenti con i requisiti richiesti. Tra questi 898 sono ragazze e 478 ragazzi. La provenienza territoriale dei premiati è distribuita tra Nord (6 regioni), Centro (2 regioni), Sud e le Isole (6 regioni). Le medie riportate dai premiati nei quattro anni della scuola superiore vanno da 9,56 a 9,93.
La scuola, come la vita, richiede impegno e sacrificio. Non si può ridurre tutto a barzelletta. Ne è consapevole anche Henri Ibi, giovane ragazzo albanese, anche lui insignito della prestigiosa onorificenza di Alfiere del Lavoro.
Allora, carissimi alunni, coraggio! Impegnatevi anche voi, abbiate sogni grandi per la vostra vita!
Le pagliacciate di chi si nasconde negli armadietti, prende in giro gli insegnanti e i compagni più miti e indifesi, sono di una superficialità e banalità tale che non possono e non devono appartenervi.

Non siate polli, ma aspirate al volo libero delle aquile!


Nessun commento:

Posta un commento